NATALE 2018

Vent'anni prima danzavano tra i comignoli di Londra, scortati dalla tata magica Mary Poppins e un bizzarro gruppo di spazzacamini saltellanti.
Il Ritorno di Mary Poppins, il film diretto da Rob Masrhall, ambientato negli anni 30, vede i piccoli Michael e Jane Banks ormai cresciuti.

Michael Banks (Ben Whishaw) è ormai un uomo adulto, abita ancora al numero 17 di Viale dei Ciliegi con i suoi tre figli Annabel (Pixie Davies), John (Nathanael Saleh) e Georgie (Joel Dawson). Anche lui, come il padre e il nonno, lavoro presso la Banca di Credito, Risparmio e Sicurtà di Londra, ma i tempi sono tempi duri e il suo impiego è a tempo determinato. Come se non bastasse, la famiglia sta cercando di superare la recente morte della moglie di Michael e nonostante gli sforzi della loro inefficiente ma volenterosa domestica Ellen (Julie Walters), la casa è malmessa e in un costante stato di caos.

Jane (Emily Mortimer), da parte sua, tenta di aiutare suo fratello e i suoi nipoti appena le è possibile, il che non avviene spessimo occupata com'è a combattere per i diritti dei lavoratori spinta dall entusiasmo per l'attivismo ereditato da sua madre. Con la dura realtà del periodo e il peso del recente lutto che gravano sulla famiglia, i bambini sono costretti ad assumere responsabilità da adulti e di conseguenza stanno crescendo troppo rapidamente. Come risultato, la gioia e il fanciullesco senso della meraviglia sono assenti dalle loro vite.

Mentre il rapporto di Michael con i suoi figli continua a peggiorare, il signor Wilkins (Colin Firth), il direttore apparentemente affabile e altruista della banca, avvia le procedure per il pignoramento della casa dei Banks, mandando ancora più in crisi l'esausto Michael. Fortunatamente il vento inizia a cambiare e Mary Poppins (Emily Blunt), la bambinaia che con i suoi straordinari poteri magici è in grado di trasformare qualsiasi mansione giornaliera in una fantastica avventura, torna nelle loro vite, senza essere invecchiata di un giorno. Insieme al suo vecchio amico Jack (Lin-Manuel Miranda), un lampionaio affascinante e ottimista, Mary accompagnerà i piccoli Banks in una serie di incredibili avventure arricchite da incontri con personaggi stravaganti, tra cui la sua eccentrica cugina Topsy (Meryl Streep), riportando vita, amore e risate nella loro casa.
PROSSIMAMENTE

Dopo aver lanciato la moda dei "cattivissimi" Minion, Illumination Entertainment torna con un film d'animazione dedicato a uno dei villain più dispettosi della letteratura per l'infanzia. Quando si sfrega le lunghe dita pelose e alza lo sguardo iniettato di rosso, gli abitanti di Chinonsò se la danno a gambe. Il malefico Grinch (Benedict Cumberbatch, Alessandro Gassmann nella versione italiana), protagonista del racconto in rima scritto da Theodor Geisel, in arte Dr. Seuss, nel 1957, ama mettere sgambetti e rubare pacchetti, e non si lascia intenerire nemmeno dal più tenero dei piccoli Nonsochi, anche se ha gli occhioni supplicanti della dolce Cindy Chi Lou. Ma insomma, da dove salta fuori tutta questa cattiveria? Il film esplora le origini dello scorbutico mostro verde e del suo piccolo cuore inaridito, prima che diventi lo spauracchio dei Picchi di Punta Boh, e che, travestito da uno sghignazzante Babbo Natale, cerchi di rubare i preziosi simboli della festività.
da Mercoledì 29 Novembre a Giovedì 5 Dicembre
PRIMA VISIONE NAZIONALE

inizio spettacoli ore 19:30 - 21:30
Domenica anche alle ore 17:30

Venerdì e Martedì biglietto ridotto per tutti

Cosa succederebbe se qualcuno mandasse di nascosto alle tue ex dal tuo cellulare: "Sono cambiato. Riproviamoci!"..? E' quello che accade a Leonardo Giustini (Pieraccioni) giornalista che si occupa di tecnologia e innovazione per il web. Sua figlia, stanca di vedere il padre campione di un'inarrestabile rincorsa al disimpegno, decide di mandare il fatale messaggino. E come zombie usciti dalle tombe dell'amore, alcune delle ex incredibilmente rispondono all'accorato appello e quella che era nata come l'innocua provocazione di un'adolescente si trasforma in una macchina del tempo. Per Leonardo, barricato nel fortino delle sue pigre certezze tra divano, involtini primavera e computer, sarà un emozionante e divertente viaggio nel passato e nel presente.
da Giovedì 24 a Martedì 30 Ottobre
inizio spettacoli ore 19:15 - 21:30

venerdì e martedì biglietto ridotto per tutti

Sulla mia pelle, il film diretto da Alessio Cremonini, è l'emozionante racconto degli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi (Alessandro Borghi) e della settimana che ha cambiato per sempre la vita della sua famiglia, in particola modo quella di sua sorella Ilaria (Jasmine Trinca).

Quando Stefano Cucchi muore nelle prime ore del 22 ottobre 2009, è il decesso in carcere numero 148. Al 31 dicembre dello stesso anno, la cifra raggiungerà l’incredibile quota di 176: in due mesi trenta morti in più. Nei sette giorni che vanno dall'arresto alla morte, Stefano Cucchi viene a contatto con 140 persone fra carabinieri, giudici, agenti di polizia penitenziaria, medici, infermieri e in pochi, pochissimi, hanno intuito il dramma che stava vivendo. È la potenza di queste cifre, il totale dei morti in carcere e quello del personale incontrato da Stefano durante la detenzione che hanno spinto il regista del film, Alessio Cremonini, a raccontare la sua storia: sono numeri che fanno impressione, perché quei numeri sono persone.

Come dichiarato dallo stesso regista, Sulla mia pelle nasce dal desiderio di strappare Stefano alla drammatica fissità delle terribili foto che tutti noi conosciamo, quelle che lo ritraggono morto sul lettino autoptico, e ridargli vita.
Da Giovedì 25 da Martedì 30 Ottobre
unico spettacolo ore 17:00

Venerdì e Martedì biglietto ridotto per tutti

TRAMA
Zanna Bianca, il film diretto da Alexandre Espigares, vede protagonista un lupo con un quarto di sangue di cane. E' una creatura fiera e coraggiosa, e per questo sarà vittima della crudeltà dell'uomo.

Dopo essere cresciuto nelle terre innevate, meravigliose ma ostili del Grande Nord, viene accolto da Castoro Grigio e la sua tribù di nativi americani. Qui viene protetto dalla tribù, ma dovrà farsi accettare dagli altri cani. Purtroppo Castoro Grigio sarà costretto a cedere Zanna Bianca ad un uomo crudele, che lo obbligherà a trasformarsi in un cane da combattimento. In fin di vita, sarà salvato da una coppia disponibile e amorevole, che con il suo amore insegnerà a Zanna Bianca a dominare il suo istinto selvaggio e a diventare il loro migliore amico. Una storia di redenzione descritta dal punto di vista dei cani e soprattutto sulla straordinaria forza dell'amore che li lega indissolubilmente all'uomo.

Dal capolavoro di Jack London tradotto in oltre 90 lingue. L'avventura che ha emozionato intere generazioni, per la prima volta in una straordinaria animazione anche in 3D.

PANORAMICA SU ZANNA BIANCA:
Zanna Bianca, pubblicato nel 1906 prima a puntate e poi in un volume unico, è uno dei romanzi più noti di Jack London, autore anche di un'altra opera molto celebre come Il richiamo della foresta, di argomento attinente a Zanna Bianca.

Al centro infatti vi è sempre il tema della natura e del risorgere di un istinto primordiale: in Il richiamo della foresta il protagonista era il cane Buck, strappato alla sua famiglia amorevole e venduto ai cercatori d'oro, che ne inasprivano il carattere, fino a spingerlo a ritornare fieramente selvaggio. Zanna Bianca invece nasce già selvaggio, "tre quarti di lupo e uno di cane", e compie il percorso inverso, attraversando la ferocia dei suoi simili e quella umana, per poi accasarsi con una famiglia. L'ambientazione è comunque quasi sempre la stessa, il mondo dei cercatori d'oro nella valle dello Yukon.

Forse anche per il finale relativamente più accomodante, Zanna Bianca è stato molto gettonato negli adattamenti cinematografici e televisivi. Se ne ricorda uno di Lucio Fulci risalente al 1973, con Franco Nero (e il relativo seguito Il ritorno di Zanna Bianca del '74). Anche le altre produzioni cinematografiche fino alla fine degli anni Settanta portano il marchio italiano. E' del 1991 però il primo adattamento americano Zanna Bianca - Un piccolo grande lupo (1991) di Randal Kleiser, seguito nel 1994 da La leggenda di Zanna Bianca con Ethan Hawke. Nello stesso periodo, nel 1993, fu prodotta anche una serie tv.

Questo film di animazione è una coproduzione franco-americana-lussemburghese, diretta da Alexandre Espigares, al suo debutto alla regia, ma con una lunga esperienza come animatore in produzioni come 9, la serie Star Wars The Clone Wars, Happy Feet 2 e il tedesco Tarzan. Tra le firme alla sceneggiatura c'è Dominique Monfery, ex-animatore degli studi Walt Disney Animation France, coautori di molte delle animazioni di famosi film appartenenti al Rinascimento Disney degli anni Novanta. La voce narrante italiana del film Zanna Bianca è di Toni Servillo.

MERCOLEDI 24 Ottobre

unico spettacolo ore 17:00

L'Ape Maia - Le Olimpiadi di Miele, il film d'animazione Noel Cleary e Alexs Stadermann, è la nuova avventura cinematografica dell'ape più amata da grandi e piccini, che vedrà protagonista Maia, i suoi inseparabili amici e molte altre sorprese tutte da scoprire.

L'alveare dell'Ape Maia è in fermento. È finito il raccolto estivo di miele e da Buzztropolis arriva un ambasciatore dell'imperatrice con un messaggio importante per la Regina Beatrice.

Vuole forse annunciare che l'alveare di Maia sarà finalmente invitato a partecipare alle olimpiadi di miele?

Purtroppo l'entusiasmo iniziale si spegne quando il messaggero informa gli abitanti del Campo di Papaveri che non sono autorizzati a partecipare alle olimpiadi e che, su richiesta dell’Imperatrice stessa, devono donare metà del loro già scarso raccolto estivo per contribuire a nutrire gli atleti delle olimpiadi. Maia, con la sua proverbiale incapacità di accettare le ingiustizie, decide di disobbedire alla sua regina e di andare a Buzztropolis per affrontare l’Imperatrice. L'appello accorato di Maia di partecipare alle olimpiadi al cospetto dell'Imperatrice, in realtà culminerà con un clamoroso incidente che peggiorerà le cose.

Profondamente offesa, e determinata a dare una lezione a Maia, l'Imperatrice le propone un accordo: l'alveare di Maia potrà partecipare alle olimpiadi di miele ma se perderà i giochi dovrà privarsi non solo del miele estivo, ma dell'intero raccolto. Affiancata da un insolito e stravagante gruppo di insetti, Maia si cimenterà, così, in svariate discipline olimpiche e imparerà il vero significato del lavoro di squadra. Fortunatamente, il suo migliore amico Willi, le adorabili e goffe formiche Arnie e Barney e il suo fidato consigliere Flip il grillo, saranno sempre al suo fianco. Riuscirà Maia a salvare il suo alveare?
da GIOVEDI 18 a MERCOLEDI 24 Ottobre

inizio spettacoli ore 19:00 - 21:30

venerdì e martedì biglietto ridotto per tutti

Accostatosi alla regia sul set di American Sniper, forte dell'esempio e dei preziosi consigli di Clint Eastwood, Bradley Cooper firma la sua opera prima con la commedia musicale romantica dal titolo A Star Is Born. La responsabilità di Cooper, che debutta dietro la macchina da presa dirigendo se stesso nel ruolo del protagonista, è quella di raccontare una storia d'amore in musica che vanta già tre trasposizioni cinematografiche (la prima datata 1937) e due remake (nel 1954 e nel 1976).

Jackson Maine (Cooper), un famoso musicista nel momento più basso della sua carriera, si innamora di una talentuosa attrice di nome Ally e si offre di farle da pigmalione nel mondo dello spettacolo. Nei panni dell'astro nascente della musica country, la stella del pop Lady Gaga (accreditata come Stefani Germanotta) raccoglie l'eredità di Janet Gaynor, Judy Garland e Barbra Streisand. La relazione passionale tra Jackson e Ally si incrina quando la carriera in ascesa della donna oscura definitivamente quella già in declino del compagno, al quale non resta che rinunciare alla ragazza e avviarsi lungo il viale del tramonto.

CURIOSITÀ SU A STAR IS BORN:
Presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia 2018.
da giovedì 11 a mercoledì 17 Ottobre

inizio spettacoli ore 19:15 - 21:30
(domenica anche ore 17:00)

venerdì e martedì biglietto ridotto per tutti

Venom, il protettore letale, uno dei personaggi Marvel più enigmatici, complessi e tosti arriva sul grande schermo interpretato dall'attore candidato all'Oscar Tom Hardy.

Nel film diretto da Ruben Fleischer, Hardy è il giornalista investigativo Eddie Brock, il quale, nel tentativo di rianimare la sua carriera, inizia ad indagare su uno scandalo che coinvolge la Life Foundation, una sofisticata organizzazione senza scrupoli formata da un gruppo survivalista, entra in contatto con un'entità aliena con la quale si fonde ottennendo superpoteri. Il rapporto tra Brock e il simbionte è quello di un "ibrido" con i due personaggi che condividono lo stesso corpo e che si vedono costretti da lavorare insieme. Nel film Michelle Williams interpreta Anne Weying, procuratore distrettuale nonché fidanzata di Brock, mentre Riz Ahmed è Carlton Drake, leader della Life Foundation, principale artefice delle sperimentazioni sui simbionti. Di lui s'impossesserà uno di loro, trasformandolo in Riot, principale rivale di Venom.
da GIOVEDI 15 a MERCOLEDI 28 NOVEMBRE
PRIMA VISIONE NAZIONALE

spettacoli ore - 19:00 - 21:30
Domenica anche ore 16:45

VENERDI e MARTEDI BIGLIETTO RIDOTTO PER TUTTI

Con una nuova sceneggiatura firmata dall'autrice dei romanzi J.K. Rowling, Animali Fantastici 2: I Crimini di Grindelwald è il sequel del fortunato spinoff ambientato decenni prima di Harry Potter.

Alcuni mesi dopo gli eventi che hanno scosso la città di New York, una schiera di fedeli seguaci si stringe intorno al famigerato mago oscuro Gellert Grindelwald (Johnny Depp), evaso di prigione con l'intento di sollevare i propri simili contro le spregevoli creature babbane.

Rientrato in patria, il giovane Newt Scamander (Eddie Redmayne), il magizoologo dall'aria svanita e la valigia brulicante di snasi, occamy e demiguise, non fa in tempo a dire "tassorosso" che una vecchia conoscenza della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts lo arruola tra le fila dei buoni, indaffarati per preservare il segreto del mondo magico. Il professor Albus Silente (Jude Law) potrebbe essere l'unico in grado di fermare quello che una volta considerava il suo migliore amico, ma per farlo avrà bisogno dell'aiuto del mago che ha contrastato Grindelwald in passato e del suo sgangherato team importato dal nuovo continente. L'impacciata auror Tina (Katherine Waterston) e la spigliata sorella Queenie (Alison Sudol) non sono le uniche ad accompagnare Newt nella magica Parigi: sprovvisto di bacchetta ma carico di buone intenzioni, torna a completare il quartetto l'unico No-Mag della squadra, il divertente fornaio Jacob Kowalski (Dan Fogler). Nuovi personaggi e colpi di scena intervengono a movimentare la seconda avventura nell'universo magico degli anni venti, a cominciare dallo sfortunato Credence (Ezra Miller), il cui destino sconosciuto verrà finalmente svelato. E ancora citazioni, riferimenti al primo film e alla saga originale, con la comparsa di Leta Lestrange (Zoë Kravitz) e dell'audace Theseus Scamander (Callum Turner), famoso fratello maggiore del protagonista.
Martedì 13 e Mercoledì 14 Novembre

inizio spettacoli ore 17:00 - 19:15 - 21:30

Martedì biglietto ridotto per tutti

Nuova, incantevole versione dello Schiaccianoci, Lo Schiaccianoci e i Quattro Regni mescola il racconto fantastico scritto da E.T.A.Hoffmann nel 1816 e il gioioso balletto natalizio musicato da Čajkovskij quasi un secolo dopo.

Il padrino Drosselmeyer (Morgan Freeman) è il più vecchio e fidato amico del signor Stahlbaum (Matthew Macfadyen). Così, come ogni vigilia di Natale, il ricco uomo d'affari e sua figlia Clara (Mackenzie Foy) si riuniscono con gli altri ospiti nel grande salone di casa Drosselmeyer, per partecipare alla magnifica festa che il giocattolaio indice tutti gli anni. Durante i consueti festeggiamenti però, avviene un fatto insolito:
seguendo per gioco un filo dorato che attraversa i corridoi dell'immensa magione, la giovane Clara viene condotta in un mondo magico e sconosciuto, diviso in quattro reami incantati. Scortata dal valoroso soldato Philip e da una banda di arzilli topini, la bambina attraversa i paesaggi imbiancati del Paese dei fiocchi di neve, le terre variopinte del Paese dei fiori e infine i villaggi “commestibili” del Paese dei dolci.

Incontra nuovi amici e preziosi alleati, tra i quali la sdolcinata Fata Confetto (Keira Knightley), e viene a conoscenza di una missione che solo lei può portare a termine: infiltrarsi nell'ostile quarto reame, dimora della perfida Madre Ginger (Helen Mirren) e recuperare un'antica chiave in grado di sbloccare un misterioso cofanetto.
Pagina 1 di 27
Web Agency Calabria

Cinema Vittoria

Piazza Dalla Chiesa, 6
Diamante (CS)
Tel +39 0985 81055

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information